SERIE B – Ancora un risultato no fuori casa nonostante un bel gioco del Frosinone. Il tabellino

PARMA – Centodue minuti di gioco, 13 ammoniti, 2 espulsi. Il Parma batte il Frosinone 2-1 grazie a due rigori tra la fine del primo tempo e l’inizio della ripresa. I canarini accorciano con Moro e al 51’ trovano la traversa a dire no su un colpo di testa di Lucioni. Il Frosinone domina nel gioco e nelle occasioni nel primo tempo ma spreca, il Parma gioca di qualità 5” su 47’, trova in rigore e va al riposo davanti di un gol, firmato da Tutino su calcio di rigore per fallo di Frabotta su Camara. In avvio di ripresa il 2-0 ancora dal dischetto per fallo di mano di Frabotta sul colpo di testa di Valenti. Poi solo Frosinone tra una serie infinita di ammoniti.

PARMA (4-2-3-1): Buffon (44’ st Chichizola); Delprato, Circati, Valenti, Oosterwolde; Estevez (38’ st Sohm), Juric; Camara (1’ st Man), Vazquez, Tutino (15’ st Hainaut); Inglese (38’ st Benedyczak).

A disposizione: Corvi, Osorio, Balogh, Charpentier, Bobby, Ansaldi, Coulibaly.

Allenatore: Pecchia.

FROSINONE (4-3-3): Turati; Sampirisi (41’ st Bocic), Lucioni, Ravanelli, Frabotta; Boloca, Mazzitelli (41’ st Borrelli), Kone; Caso (19’ st Moro), Mulattieri (19’ st Insigne), Garritano (27’ st Ciervo).

A disposizione: Loria, Marcianò, Lulic, Ciervo, Szyminski, Cotali, Monterisi, Oliveri.

Allenatore: Grosso.

Arbitro: Signor Federico Dionisi de L’Aquila; assistenti Matteo Bottegoni di Terni e Thomas Miniutti di Maniago (Pn); Quarto Uomo Luca Cherchi di Carbonia; Var Luca Banti di Livorno, Avar Marcello Rossi di Novara.

Marcatore: 46’ pt Tutino (rig. P), 5’ st Man (rig. P), 35’ st Moro (F).

Note: spettatori: 8.900 circa (6.531 abbonati e 100 tifosi del Frosinone); angoli: 5-3 per il Frosinone; ammoniti: 27’ pt Juric (P), 29’ pt Sampirisi (F), 42’ pt Grosso (a. F), 8’ st Kone (F), 11’ st Garritano (F), Tutino (P), 21’ st Hainaut (P), 23’ st Oosterwolde (P), Pecchia (a. P), Del Prato (P), Boloca (F), Ravanelli (F), 52’ Hainaut (P); espulsi: 11’ st Grosso (F), Hainaut (P); recuperi: 1’+1’ pt; 7’+3’ st; Frosinone con il lutto al braccio per la scomparsa del padre del difensore Kalaj.

Fonte frosinonecalcio.com

BASKET REGIONALE – Banca Popolare del Frusinate Basket Cassino: Venerdì 30 settembre la presentazione ufficiale

CASSINO – Sarà ancora una volta la piazzetta dei Murales del palazzo Comunale di Cassino, il palcoscenico prestigioso per la presentazione ufficiale della prossima stagione sportiva per la società cassinate, che si presenterà ai tifosi, alla stampa, agli sponsor e alle autorità il giorno 30 c.m. La società del Basket Cassino con il Presidente Dino Pagano e con il vice Andrea Longo metteranno in mostra il grande lavoro effettuato per rendere ancora più prestigiosa la loro creatura che con i suoi 52 anni di attività è in costante crescita e ricca di risultati importanti, vedi il trionfo nei campionati Silver con la serie C e l’under 15. Alla presentazione saranno presenti oltre che il Sindaco, padrone di casa, Dott. Enzo Salera, l’assessore Signora Maria Concetta Tamburrini. Altra partecipazione fondamentale il Main Sponsor, Banca Popolare del Frusinate, che da oltre 16 anni assicura il giusto sostegno economico indispensabile per lo svolgimento delle attività sportive. Per la banca saranno presenti il presidente, Dottor Domenico Polselli e i consiglieri Angelo Faustini e Luigi Conti.

I numeri della prossima stagione sono incredibili, il basket Cassino sarà impegnato in 9 campionati tra Silver e Gold a cui vanno aggiunte le 4 formazioni del minibasket. Questo il dettaglio partendo dai più piccoli: Aquilotti maschi 2012 e 2013, Scoiattoli e Pulcini, per le formazioni giovanili, Under 12 donne e Under 12 maschi, under 13-14-15-17 e 19 Silver e Under 17 Gold, per concludere con la Serie C Gold. Un movimento che raccoglie oltre 200 unità e che fa della società un punto di riferimento importante per il territorio cassinate ma non solo.

Una manifestazione così importante meritava di avere un testimonial super: sarà presente per il simbolico taglio del nastro l’ex giocatore Angelo Gigli, atleta che ha giocato in tante società importanti come l’Olimpia Milano, la Virtus Bologna, la Virtus Roma e anche una parentesi ciociara in quel di Ferentino. Importante il suo percorso con la nazionale italiana con 108 presenze e 562 punti. Nel 2005 è stato elegibile per il Draft NBA. Queste le sue parole per l’invito ricevuto dal nostro coach Nardone, amico di lunga data che lo ha visto crescere: “Ho accettato con immenso piacere l’invito del mio amico fraterno Fabio Nardone, lui mi ha sempre seguito e supportato nella mia carriera, iniziata nel 2002 e terminata nel 2019. So che sta facendo un grande lavoro qui a Cassino e sono fiero di essere un suo amico. Sarà una bella manifestazione ed io sono onorato di partecipare.”  Coach Nardone dice di lui: “Angelo rappresenta tutto il buono di questo sport per l’abnegazione al lavoro e al raggiungimento degli obiettivi, un esempio per tutti i ragazzi che praticano questo sport sano”.

Appuntamento allora venerdì 30 settembre alle ore 17.00 a Cassino, in caso di pioggia la manifestazione si svolgerà nella Sala Restagno del palazzo comunale.

Vi Aspettiamo e Forza Basket Cassino

Max Marzilli – Responsabile ufficio stampa

SERIE B – Sesta giornata: Frosinone – Palermo 1-0 decide Moro. Il tabellino

FROSINONE – Un gol di Moro servito da Caso (deviazione probabilmente decisiva di Buttaro regala la vittoria del Frosinone sul Palermo. La storia, 51 mesi dopo, si ripete. Al ‘Benito Stirpe-Psc Arena’ ancora disco rosso per i rosanero. I giallazzurri capitalizzano la rete realizzata poco prima del riposo. Partita bloccatissima, risolta da una ‘veloce’ in 4 tocchi. Nel secondo tempo palo di Caso, il Palermo sfiora il pari con Floriano (miracolo di Turati in uscita bassa) e con un colpo di testa di Segre a botta sicura, fuori di poco. Alla fine dei 98’ compreso i recuperi, la vittoria per la squadra di Grosso èp meritatissima. Giallazzurri al momentaneo terzo posto a braccetto col Bari, alle spalle di Brescia e Reggina.

GLI SCHIERAMENTI – Atmosfera fantastica al ‘Benito Stirpe’ prima del via dato dall’arbitro Giua di Olbia. Mini rivoluzione nel Frosinone che torna al 4-3-3 di partenza. Cinque gli avvicendamenti rispetto alla gara di Cittadella. Davanti al portiere Turati le novità sono l’esordio ufficiale del centrale Ravanelli in coppia con Lucioni e del terzino mancino Frabotta, con la conferma di Sampirisi a destra. In mezzo al campo esordio anche per Mazzitelli che agisce con il rientrante Kone e Boloca. Quindi Caso e Garritano ai lati della punta di riferimento Moro, con i due attaccanti esterni intercambiabili in corsa.

Nel 4-3-3 del Palermo nessuna novità rispetto alle anticipazioni della vigilia. Tra i pali Pigliacelli, coppia centrale composta dall’ex Crotone Nedelcearu e Marconi, quindi Buttaro a destra e Mateju a sinistra. L’ex Empoli Stulac è il play, Segre e Saric gli interni. Quindi Brunori vertice alto dell’attacco completato da Elia e Di Mariano ai lati del fronte d’attacco.

FROSINONE (4-3-3): Turati; Sampirisi, Lucioni, Ravanelli, Frabotta (32’ st Cotali); Boloca, Mazzitelli (21’ st Lulic), Kone (32’ st Oliveri); Caso, Moro (38’ st Mulattieri), Garritano (21’ st Ciervo).

A disposizione: Loria, Bocic, Kalaj, Szyminski, Monterisi, Borrelli, Insigne.

Allenatore: Grosso.

PALERMO (4-3-3): Pigliacelli; Buttaro, Nedelcearu, Marconi (1’ st Bettella), Mateju (8’ st Sala); Saric (26’ st Soleri), Stulac (26’ st Damiani), Segre; Elia (26’ st Floriano), Brunori, Di Mariano.

A disposizione: Grotta, Massolo, Pierozzi E., Gomes, Vido, Doda, Lancini.

Allenatore: Corini.

Arbitro: signor Antonio Giua di Olbia; assistenti sigg. Filippo Meli di Parma e Federico Longo di Paola (Cosenza); Quarto Uomo Francesco Carrione di Castellammare di Stabia (Na); Var Marco Guida di Torre Annunziata (Na), Avar Gianluca Sechi di Sassari; la curva Nord ricorda con uno striscione l’ex preparatore dei portieri giallazzurro, Domenico Costantini.

Marcatore: 45’ pt Buttaro (autorete).

Note: spettatori: Totale spettatori 10.406 (di cui 614 ospiti; Totale incasso compreso rateo abbonamenti: euro 77.728,61; angoli: 2-1 per il Frosinone; ammoniti: 10’ pt Boloca (F), 39’ pt Marconi (P), 8’ st Bettella (P), 33’ st Cotali (F), 44’ st Mulattieri (F), 49’ st Caso (F), Segre (P); recuperi: 2’ pt; 5’+ 1’st.

Fonte Frosinonecalcio.com

BASKET REGIONALE – Banca Popolare del Frusinate Basket Cassino: prima amichevole con lo Scauri

CASSINO – Dopo 20 giorni di duro allenamento atletico e tattico, sotto gli attenti occhi di coach Nardone e del preparatore Polombo, si torna in campo per la prima partita giocata contro un avversario di livello. Venerdì 16 settembre, alle ore 19.00, nella casa del basket Longo & Pagano amichevole, la prima stagionale, contro la Fortitudo Scauri che milita nella serie C silver. Capitan Pagano, che si sta allenando duramente per recuperare dal tremendo infortunio, insieme ai suoi compagni testeranno soprattutto la condizione atletica in un test probante. La nuova stagione nel duro campionato di C Gold sarà improntata sull’impegno totale, sarà molto dura ripetersi soprattutto all’inizio visto la forza delle squadre da affrontare. Il roster si basa su molti atleti dell’ultimo torneo. Riconfermati Pagano, Aziz, Niccolai, Ceccarelli, Pignatelli, Fionda, i giovani Cascarino, Buzzacconi, Migliaccio, Masella e altri. Al gruppo storico vanno aggiunti il ritorno a Cassino di Silvio De Pippo e i due stranieri, il croato Vito Barbarosa e l’argentino Gaston Sabotig, giovani sì ma di belle speranze. Compito del coach sarà quello di inserire tutte le pedine nel posto giusto, i due nuovi giocatori stanno lavorando duro per apprendere nella giusta maniera le direttive del tecnico fondano, ci vorrà tempo ma confidiamo nella mentalità per non lasciare nulla di intentato.

Abbiamo chiesto al condottiero Fabio Nardone di farci il punto della situazione prima di questa amichevole:

“Sono molto soddisfatto del lavoro svolto in questa prima fase di preparazione, ho trovato un gruppo solido molto compatto in cui i nuovi innesti si sono subito inseriti alla grande. Abbiamo svolto un duro lavoro in coordinazione con il grande nostro preparatore Daniele Palombo a cui va il mio personale ringraziamento per l’abnegazione e la professionalità durante gli allenamenti. Con Daniele mi trovo benissimo, sembra quasi che la nostra collaborazione sia attiva da sempre e non da una sola stagione, i ragazzi lo seguono e questo mi rende felice. Il gruppo sta crescendo, i cosiddetti anziani, anche se siamo una delle formazioni più giovane del girone, si stanno confermando sugli stessi livelli della passata stagione, i nuovi innesti, Vito e Gaston sono stati accolti in un gruppo granitico che lavora per farsi trovare sempre pronto.  I giovani danno il loro prezioso e utilissimo contributo, ho parlato con il coach delle giovanili Oreste Vassalli, sta lavorando in maniera splendida e il nostro rapporto lavorativo procede alla grande. I ragazzi sanno che stiamo lavorando in una società importante che non ci fa mancare nulla, la sintonia con il presidente Dino Pagano e con il direttore sportivo Gianni Fionda è perfetta, tutti tasselli unici che danno lustro al nostro impegno per il raggiungimento degli obiettivi. Sarà un campionato duro ma affascinante, inizio difficile con l’esordio casalingo contro la corazzata Virtus Roma, per poi affrontare Carver fuori, Tiber in casa e Smit ancora in trasferta, insomma non male come debutto. Io dal canto mio sono ancora più determinato per continuare il lavoro imbastito nella passata stagione, come sempre la mia dedizione è totale, io credo che solo lavorando e giocando da squadra otterremo grandi risultati, sono molto fiducioso perché ho un gruppo di autentici leoni.”

Max Marzilli – Responsabile comunicazione e marketing

SERIE B – Un bel Frosinone con un gol per tempo chiude la pratica Como. Frosinone – Como 2-0, il tabellino

FROSINONE – Un gol di Kone, firmato al 22’ del primo tempo, e il raddoppio di Mulattieri al 26’ della ripresa consegnano al Frosinone 3 punti in classifica e il primo posto a braccetto con Brescia e Reggina al termine di una partita perfetta nella quale il Como non ha sfruttato un paio di palloni invitanti. Il portiere lariano Ghidotti evita comunque, soprattutto nel primo tempo, un passivo molto più ampio. Lo spettacolo del pomeriggio colorato di giallazzurro si chiude con la squadra a raccogliere gli applausi sotto la Nord. Frosinone a 9 punti in classifica dopo 4 giornate.

FROSINONE (4-2-3-1): Turati; Oyono, Lucioni, Szyminski, Cotali; Boloca, Kone (29’ st Lulic); Rohden (42’ st Sampirisi), Garritano (29’ st R. Insigne), Caso (19’ st Ciervo); Moro (19’ st Mulattieri).

A disposizione: Loria, Lulic, Bocic, Ravanelli, Kalaj, Oliveri, Borrelli, Frabotta.

Allenatore: Grosso.

COMO (4-4-2): Ghidotti; Vignali (29’ st Cutrone), Scaglia, Binks, Ioannou (1’ st Cagnano); Kerrigan, Faragò, Celeghin (1’ st Baselli), Parigini (20’ st Blanco); Mancuso, Cerri (41’ st Gabrielloni).

A disposizione: Bolchini, Zanotti, Da Riva, Solini, Odenthal, Delli Carri.

Allenatore: Gattuso (in panchina Guidetti).

Arbitro: sig. Davide Massa di Imperia, assistenti Giovanni Baccini di Conegliano Veneto (Tv) e Antonio Severino di Campobasso. Quarto Uomo Gianluca Grasso di Ariano Irpino (Av), Var Eugenio Abbattista di Molfetta, Avar Matteo Bottegoni di Terni.

Marcatore: 22’ pt Kone (F), 26’ st Mulattieri (F).

Note: spettatori totali 6.879 (ospiti 117) compresi abbonati (dato da comunicare); totale incasso compreso rateo abbonamenti: euro 46.000,00; angoli: 8-5 per il Frosinone; ammoniti: 34’ pt Faragò (C), 5’ st Baselli (C), 22′ st Cotali (F), 49′ st Gabrielloni (C); recuperi: 0’ pt; 4’ st.

Fonte frosinonecalcio.com